Home » CGNotizie » Capitulum Generale 2015: Cronaca 5º giorno

Capitulum Generale 2015: Cronaca 5º giorno

F_day5

I lavori sono proseguiti a pieno ritmo in questa quinta giornata capitolare, articolata in quattro sessioni animate dal Moderatore per la lingua italiana, Fr. Carlo Serri.

Oggi i Frati hanno cominciato a lavorare su uno degli strumenti principali di questo Capitolo: l’Instrumentum laboris. Uno degli esperti che affiancano i Capitolari nei loro lavori, Fr. Cesare Vaiani, ha presentato i contenuti del documento durante due delle sessioni odierne, ciascuna delle quali è stata seguita dalla riflessione nei gruppi. Fr. Cesare ha spiegato che per la composizione dell’Instrumentum laboris la Commissione preparatoria ha tenuto presenti le risposte ai Lineamenta, che sono pervenute dalle diverse Entità dell’Ordine, i risultati dell’indagine sociologica condotta nell’Ordine negli anni passati, le proposte provenienti dal Definitorio generale e la Evangelii Gaudium di papa Francesco. Tra i criteri che hanno guidato la redazione del testo è stato, invece, centrale il riferimento al nostro tempo, che costituisce la prospettiva a partire da cui riflettere sia sulla fraternità che sulla minorità.

I gruppi di lavoro hanno particolarmente apprezzato il documento, riconoscendone il valore e l’interesse, soprattutto per il continuo riferimento alla Evangelii Gaudium e per l’attenzione data alla solidarietà con i più poveri. E’ peraltro subito emersa come condivisa l’indicazione a cercare di concentare il più possibile le proposte che nasceranno dalla riflessione capitolare, per evitare di moltiplicare i mandati che il prossimo Governo dell’Ordine dovrà attuare.

Il Ministro generale ha, poi, invitato i Capitolari a creare spazi di reciproca fiducia, per lasciarsi veramente guidare dallo Spirito e sperimentare la sua forza, senza paure e nello spirito francescano. Con questi sentimenti nel cuore, ci si è avviati alla conclusione della giornata scandita dalla celebrazione dei Vespri per gruppi linguistici.

Testi : Clicca qui